CHIH JOU KUNG FU CUNEO

A.S.D. CHIH JOU KUNG FU

Porta corpo e spirito ad abbracciarsi in uno

così da non potersi separare,

concentra il soffio rendendoti flessibile

così da poterti assimilare ad un infante.

(Lao Tzu, Tao Te Ching, 10)

Chih Jou 致 柔 è massima taoista di buon vivere, attraverso la via del “raggiungimento della flessibilità”, del “rendersi flessibile”. Flessibilità non è debolezza o remissività, ma sensibilità alla mutevolezza della vita, propria e altrui, per inserirsi in essa con attenzione, partecipazione, talento.

Nella Scuola Kung Fu Chang, il Kung Fu 功 夫 tradizionale viene insegnato in maniera non agonistica, adatta a ogni fase della vita, dalla fanciullezza alla maturità e all’anzianità, per migliorare la salute, di corpo, mente e spirito, e per approfondire l’arte marziale per eccellenza, all’origine di molte discipline dell’estremo Oriente, consistente in un’arte di difesa non-violenta. Il tutto attraverso l’attenzione alla sensibilità umana e a una religiosa unificazione con il cielo.

Che la flessibilità, corporea ma anche del pensiero e del cuore, sia paradigmatica nel Kung Fu 功 夫, è evidente da come i suoi insegnamenti s’ispirino all’imitazione della spontaneità dei bambini, o della naturalità di movimento di animali quali tigre e leopardo, gru e serpente, o addirittura, attraverso un’immaginazione più simbolica, all’emulazione delle movenze d’un volante drago.

Lo stile T’ai Chi Ch’üan 太 極 拳 è indicato per gli adulti, educando l’attenzione a respirazione e circolazione dell’energia interna. Lo stile più esterno e dinamico è lo Shao Lin Ch’üan 少 林 拳, rivolto sia ai bambini, per svilupparne una sana costituzione e l’autocontrollo, anche attraverso esercizi ludici, sia a giovani e adulti, i quali possono studiare entrambi gli stili, complementari come YinYang 隂 陽.

A Cuneo gli insegnamenti della scuola sono tramandati da Massimo Panero e Francesco Tomatis (nella foto), istruttori della Scuola Kung Fu Chang presso l’A.s.d. Chih Jou Kung Fu, di cui il maestro Roberto Fassi come anche il maestro Ignazio Cuturello, loro maestri diretti, sono soci onorari.

Panero_Tomatis

Gli istruttori Francesco Tomatis e Massimo Panero in una tecnica applicativa di T’ai Chi Ch’üan

© 2015 Francesco Tomatis – riproduzione riservata